Il piacere delle piccole cose

In consigli by Forteshire

Per moltissime persone il problema dello spazio è qualcosa che aumenta con l’età. Più cresciamo, più evolvono le nostre necessità. E no, non significa che ognuno di noi avrebbe bisogno di un castello. Più che quantità di spazio, in effetti, oggi abbiamo un problema di qualità: ci servono ambienti diversificati per rispondere a uno stile di vita che ci permette (anche se a volte è più un obbligo) di avere una enorme quantità di interessi.

La parte buona? Oggi è certamente più facile imparare qualcosa di nuovo. Ci sono ovunque corsi da seguire, anche online, da casa. Chiunque può provare a dipingere, a scrivere, a cucinare. La parte meno buona? Spesso la società e il lavoro ci obbligano a spezzare le giornate più di quanto vorremmo. Il tempo libero è poco, le telefonate e i messaggi sempre in agguato, e i momenti in cui possiamo prenderci cura di noi o anche solo riposare si contano sulle dita di una mano.

Come si riflette tutto ciò nella nostra casa? Creando esigenze che fino a ieri non c’erano.

Entro certi limiti è possibile costruire degli spazi che siano multifunzionali: una camera da letto può fornirci anche uno studio, così come una cucina può essere fatta in modo tale da consentirci di coltivare un hobby. Tuttavia, come sappiamo tutti, spesso questa non è la soluzione ottimale e in certi casi diventa del tutto impraticabile.
E non è un capriccio: ne va della nostra serenità, della possibilità di staccare e riposare. Cambiare ambiente anche solo di poco, anche solo grazie a un ”trucco di design”, ha un enorme effetto benefico nella nostra psiche. Aiuta a rigenerare le forze e a non sentirci ingabbiati in una routine troppo pesante.

Supponiamo di volerci dedicare alla lettura per un po’: è possibile farlo allo stesso tavolo dove abbiamo lavorato fino a poco prima? Sì, certo… ma ne trarremo probabilmente meno benefici. E se avessimo un altro spazio in cui metterci comodi e abbandonarci a un libro?
La casa va detto, è quella. Non si scappa dalla verità che quel numero di metri quadrati ci rivela. Ecco quindi che in nostro soccorso viene proprio il design d’interni, l’architettura e una certa dose di creatività.

Le soluzioni per ricavare angoli dedicati ai nostri bisogni anche in un ambiente piccolo si sono moltiplicate nel corso del tempo. Nel panorama europeo, Londra è una delle città che ha più sperimentato in questo campo, e offre ormai notevoli esempi di eleganza ed efficienza.

La rivista Business Insider ha realizzato un breve video su una famosa casa situata a Battersea (Londra), una delle più strette al mondo. Le stanze sono profonde meno di 3 metri e allineate una all’altra, su tre piani. La maggior parte delle persone ci avrebbe visto semplicemente tre corridoi sovrapposti, ma il giovane architetto che se n’è occupato ha raccolto la sfida e ottimizzato lo spazio a disposizione. Il risultato potete vederlo con i vostri occhi se volete.

Un altro esempio è quello di un piccolo appartamento londinese progettato per avere molte, ma semplici, possibilità di personalizzazione. Gli elementi d’arredo si trasformano o possono essere abilmente occultati in caso si richieda più spazio.

Quelli citati sono casi estremi, è vero. Ma sono utili a spiegare quanto un designer esperto e una scelta azzeccata di mobili e colori possa rendere la nostra casa la migliore alleata per raggiungere lo stile di vita che sogniamo.

Un corridoio che abbiamo sempre ritenuto una perdita di spazio potrebbe cambiare completamente aspetto e funzione se dotato della giusta libreria. Uno angolo apparentemente sprecato, rimasto libero tra un armadio e la parete, potrebbe trasformarsi in un luogo riservato alla lettura o a un hobby. E, allo stesso modo, un punto della casa che ci è sempre parso buono solo per una credenza potrebbe diventare un’insospettabile occasione di relax.

Non tutte le risorse di una casa sono palesi come la presenza di una stanza in più. La varietà di mobili, elettrodomestici ed elementi d’arredo a cui abbiamo accesso hanno moltiplicato le nostre possibilità.

In molte città come Londra, o come la italianissima Milano, gli ambienti piccoli sono sempre più rivalutati proprio per come possono diventare belli e comodi grazie alle innovazioni di design. Questi strumenti, queste idee, possono e dovrebbero trovare applicazione anche nelle nostre case.

E’ un modo molto intelligente per sfruttare spazi e risorse che già abbiamo e renderci la vita più comoda, facile, e nostra.

Photo by Roberto Nickson on Unsplash

Informazioni e idee su come reinterpretare la propria casa sono disponibili ovunque in rete ma, come del resto in altri campi, la consulenza di un designer esperto è consigliabile soprattutto se si progettano cambiamenti sostanziali.

Forteshire realizza quotidianamente questo tipo di consulenze, e molti dei prodotti che trattiamo sono stati pensati con l’idea di ottimizzare lo spazio, la luce e il nostro benessere.
Se volete contattarci, potete usare il nostro modulo di contatto, scriverci per email, o usare il nostro contatto telefonico e whatsapp.